Cresce l'occupazione tra le imprese dell'economia circolare - pro-mo.it

Cresce l’occupazione tra le imprese dell’economia circolare

American Express lancia una carta di credito in plastica riciclata
30 luglio 2018
Eliminare lo spreco, non la plastica. Promossi dalla Federazione Italiana Cuochi.
8 agosto 2018

Il Laboratorio di manifattura digitale del dipartimento di Scienze Economiche e aziendali dell’Università di Padova ha presentato all’Ecoforum 2018 una ricerca sulle imprese che hanno deciso di improntare la propria attività sui criteri dell’economia circolare. Dai dati analizzati emerge che questa strategia sta producendo un aumento dell’occupazione. Vengono assunte figure tecniche professionali innovative e si è incentivati a fornire un aggiornamento alle risorse interne.

I dati emergenti dall’indagine “Opportunità di business e di innovazione dell’economia circolare e industria 4.0.” dimostrano che tra le 231 imprese analizzate, quelle operanti secondo i criteri dell’economia circolare lo fanno sia per ragioni etiche e sociali, sia per ripercussioni positive sulla propria posizione nel mercato.

I benefici derivanti da questa strategia sono legati soprattutto al miglioramento della reputazione dell’azienda. L’economia circolare infatti offre spazi all’impresa per ripensare il proprio modo di competere e innovare, oltre a offrire criteri per una efficiente gestione delle risorse e attenzione al mercato.

L’imprenditore che opera seguendo i criteri dell’economia circolare è una figura innovativa: crea sinergia con enti di ricerca pubblici e privati, cercando nuove figure professionali. Le criticità di questo modello sono legate al difficile quadro normativo e al sostegno economico esterno spesso carente. Per far diventare normalità l’impresa operante in economia circolare, è necessario rimuovere tutti gli ostacoli riguardanti la burocrazia vigente nel nostro Paese.

Iscriviti alla nostra Newsletter