Italia leader europea del riciclo - pro-mo.it

Italia leader europea del riciclo

Il valore dell’economia circolare
8 Gennaio 2019
Seads: il sistema per bloccare i rifiuti nei fiumi
22 Gennaio 2019

L’economia italiana risulta in Europa leader assoluta per produttività d’uso delle risorse materiali e di circolarità di materia, con un fatturato di 88 miliardi. Numeri che equivalgono a quelli di tutto il settore energetico nazionale o di un settore industriale storico come quello dell’industria tessile, non molto distante dal valore aggiunto dell’agricoltura. Un settore, quello della filiera del riciclo, che impiega tra l’altro oltre 575 mila lavoratori, mostrandosi ogni anno sempre più competitivo per i giovani in cerca di occupazione e per i profili professionali più specializzati.

Questi i dati più rilevanti che emergono dalla ricerca “L’economia circolare in Italia – la filiera del riciclo asse importante di un’economia senza rifiuti”, presentata a Roma. Lo studio, che è stato promosso da Conai e dai consorzi nazionali per il riciclo degli imballaggi Cial, Comieco, Corepla e Ricrea, oltre che dal gruppo Cap, rappresenta un primo vero e proprio bilancio sull’argomento. Giorgio Quagliuolo, presidente Conai, ha affermato che “il nuovo pacchetto di direttive chiede di fare ancora di più, con un innalzamento dei target di riciclo per gli imballaggi, target al 2025 che sono già raggiunti per quasi tutti i materiali. Per fare di più – ha precisato – stiamo agendo su ecodesign e design for recycling, diversificazione del contributo ambientale in funzione dell’effettiva riciclabilità, sullo sviluppo di una raccolta differenziata di qualità e su investimenti in R&S su tecnologie innovative e nuove applicazioni di prodotti del riciclo”.

Iscriviti alla nostra Newsletter