Plastica, i numeri che contano: la miliardesima bottiglia riciclata di Polartec - pro-mo.it

Plastica, i numeri che contano: la miliardesima bottiglia riciclata di Polartec

Bruxelles, un museo dedicato alla plastica: Plasticarium
22 Novembre 2016
I rifiuti di plastica diventano carburante
29 Novembre 2016

Il riciclo della plastica non è solo innovazione, costruzione di nuovi oggetti con materiali riciclati, creare il nuovo dal vecchio. Ciò che è impressionante non sono più solo la varietà di oggetti e utilizzi che si possono ottenere dalla plastica riciclata, ma anche la mera quantità di queste produzioni.

A volte è questione di numeri.

È noto infatti che dal PET (polietilene tereftalato) è possibile ottenere filamenti già abbondantemente utilizzati nel campo tessile. Per fare una felpa in pile servono una decina di bottiglie di plastica. Ma non sono questi i numeri che ci interessano. Ciò che oggi impressiona è il massiccio impegno di alcune aziende impegnate nel riciclo e nella produzione di filati. Una in particolare – la Polartec – ha annunciato di aver riciclato la sua miliardesima bottiglia di plastica.

La Polartec (Massachussets) dichiarava che nel 2014 il 60% della produzione nazionale utilizzava filamenti riciclati per produrre abbigliamento, ed è arrivata a produrre fino a 27 milioni di giacche con materiali riciclati. Nonostante qualche iniziale perplessità e grazie alla fiducia nel mercato, l’azienda si è affermata come produttore di filati riciclati. Il CEO Gary Smith dichiara: “Sapevamo che i tessuti riciclati non avrebbero diminuito le prestazioni dell’azienda, se i grandi brand avessero utilizzato su larga scala questi tessuti[…]. È stata un'altra sfida apparentemente impossibile, che abbiamo vinto. I nostri tessuti riciclati hanno ricevuto anche dei premi, insieme ai nostri tessuti vergini”.

L’azienda ha sviluppato anche un filamento costituito al 100% di plastica riciclata da bottiglie che – per ammissione della stessa Polartec – non ha nulla da invidiare ai tessuti di poliestere vergini. Il Repreve 100 (questo il nome del tessuto) è disponibile in vari colori e tipologie per soddisfare le esigenze di qualsiasi marca che desideri incorporare nella sua produzione un materiale riciclato ma che, allo stesso tempo, abbia alte prestazioni di utilizzo.

Al di là dello specifico tessuto, la Polartec ha adottato una politica aziendale proiettata in favore dei temi ambientali che l’ha spinta a ridurre del 24% il consumo di elettricità oltre l’attività di riciclo della plastica e della carta.

L’ecosostenibilità dell’azienda è però un inizio, come ha dichiarato lo stesso Smith: “Un miliardo di bottiglie è un buon inizio, ma ci sono ancora numerose possibilità di innovare e ci auguriamo di poter aiutare i nostri marchi a creare capi di abbigliamento eco-sostenibile per molti anni a venire”.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter