Plastica, un decalogo per gestirla al meglio e non inquinare - pro-mo.it

Plastica, un decalogo per gestirla al meglio e non inquinare

Migliorare la plastica è possibile: al G7 discusse 5 strategie per l’ecosostenibilità
11 luglio 2018
Whirlpool: entro 2025 solo componenti plastica riciclata in Ue
11 luglio 2018

Usare la plastica non è sbagliato perché questo materiale non ha un’anima, non inquina da solo: è il comportamento umano – cattiva gestione dei rifiuti, mancato conferimento nella raccolta differenziata – a creare problemi.

Per combattere la dispersione di rifiuti nell’ambiente è necessario aumentare la quantità di imballaggi plastici e scarti raccolti e riciclati. Facile? Non sempre. Questa strategia, per quanto ovvia, necessita di un’adeguata sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Per questo il Tavolo per il Riciclo di Qualità ha elaborato 10 consigli che forniscano ai cittadini indicazioni chiare per gestire i rifiuti in plastica in modo corretto. La Plastic Strategy ci chiede di riciclare di più per evitare fenomeni come il conferimento in discarica e il marine litter. Il Tavolo è un organismo formato da Federazione Gomma Plastica, IPPR – Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo, Corepla (il consorzio per la raccolta e il riciclo degli imballaggi in plastica), Enea, ISPRA e Legambiente.

Presentato con l’hashtag #AllungaLaVita, il decalogo si muove attorno ai concetti chiave della Plastic Strategy e dell’economia circolare, come la riduzione dei rifiuti e il riuso, oltre naturalmente al riciclo. Inoltre, si chiede di fare attenzione al giusto modo di differenziare plastica monouso e compostabile o biodegradabile, facendo attenzione alle regole territoriali per la raccolta.

Ecco i 10 consigli del Tavolo per il Riciclo di Qualità per una corretta convivenza con la plastica.

1 – Usa la plastica monouso solo quando è necessario.

2 – Quando puoi, riutilizza piatti, bicchieri e bottiglie prima di riciclarli.

3 – Riusa le vaschette per conservare alimenti e piccoli oggetti.

4 – Conserva i vassoi e riutilizzali per servire altre vivande.

5 – Utilizza i sacchetti biodegradabili e compostabili per la raccolta dell’umido.

6 – Nella differenziata, la plastica va con la plastica, i sacchetti compostabili con l’umido.

7 – Svuota, risciacqua e riduci il volume degli imballaggi; schiaccia se possibile le bottiglie per il lungo.

8 – Tieni un contenitore in cucina dedicato agli imballaggi in plastica da riciclare.

9 – Segui le istruzioni del tuo Comune per la differenziata; se hai dubbi sul materiale leggi l’etichetta.

10 – Non abbandonare la plastica; contribuirai a ridurre il marine littering.

Iscriviti alla nostra Newsletter