Whirlpool: entro 2025 solo componenti plastica riciclata in Ue - pro-mo.it

Whirlpool: entro 2025 solo componenti plastica riciclata in Ue

Plastica, un decalogo per gestirla al meglio e non inquinare
11 luglio 2018
Tonache per sacerdoti fatte di plastica riciclata: le Chiese e la sfida dell’inquinamento di Butler & Butler
11 luglio 2018

Anche Whirlpool dalla parte della plastica riciclata. L’azienda infatti ha annunciato che entro il 2025 tutti i componenti in plastica degli elettrodomestici dovranno provenire da rifiuti plastici riciclati al 100%. Questa strategia dimostra come un rifiuto possa davvero trasformarsi in una risorsa.

Whirpool ha deciso di lavorare con i suoi partner industriali per assicurare da oggi a sette anni, una produzione di elettrodomestici costruiti per la maggior parte con materiali sostenibili e riciclati. In questo modo frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie comprenderanno al loro interno polipropilene riciclato con cariche minerali e polistirene, in linea con la normativa prevista dai regolamenti Rohs e Reach.

Whirlpool Emea già da tempo ha sviluppato una grande esperienza nel campo della sostenibilità e protezione ambientale, dando spazio alla produzione di elettrodomestici che, grazie alle loro prestazioni, sono in grado di preservare le limitate risorse energetiche e idriche del pianeta, offrendo allo stesso tempo alte performance.

Grazie a questi obiettivi ambiziosi da raggiungere fino al 2025, Whirlpool potrà dare alla Plastic Strategy un grande apporto, diminuendo i rifiuti in plastica e aumentando l’impiego di materiale riciclato. Anche con azioni come queste si dimostra la buona intenzione dell’intera filiera che, al di là delle parole, è pronta a investire in ricerca e sviluppo, trasformando un problema in un’opportunità, un rifiuto in una risorsa.

Iscriviti alla nostra Newsletter